SAD

[sæd] agg.
triste, afflitto

SAD

[sad] sost.
acronimo di “Sostegno A Distanza”

C’È UNA BELLA DIFFERENZA

C’È UNA BELLA DIFFERENZA

ADOTTA IL FUTURO

Dal 1969 i missionari del Pime, i primi a introdurre in Italia il sostegno a distanza, dedicano la loro intera vita alla cura di bambini, giovani e persone con disabilità, garantendo loro un futuro.

Grazie a te, i più piccoli e bisognosi potranno avere accesso a beni primari quali istruzione e cure mediche e diventare domani adulti istruiti e liberi.

Grazie a te, anche le famiglie e le comunità dei beneficiari riceveranno un concreto aiuto per costruire una vita migliore.

IL PICCOLO MONDO DI TEVY E JIUT

“Mamma e papà lavorano come giornalieri e guadagnano poco…
Grazie per averci adottate. Grazie a voi possiamo avere libri, quaderni e vestiti…
ci piace studiare e andiamo bene a scuola!
Preghiamo quotidianamente per voi e vi ringraziamo per l’aiuto che ci date!”

Tevy e Jiut, Cambogia

FAI TU LA DIFFERENZA.
INIZIA UN SOSTEGNO A DISTANZA CON I MISSIONARI DEL PIME

  • Con €230 contribuisci a sostenere le spese di istruzione, alimentazione e cure mediche di un bambino per un anno
  • Con €460, anche suddivisibili tra due sostenitori, sostieni una persona con disabilità o permetti a un giovane tra i 14 e i 24 anni di proseguire gli studi per un anno

Ti preghiamo di garantire un impegno minimo di 3 anni utile ad assicurare la continuità del progetto

IL SOGNO DI MALAFI

“I miei genitori erano agricoltori e non potevano pagare i miei studi. Finché, attraverso i missionari del Pime arrivò la svolta.
Andai così a Bissau e poi Bafatà, per frequentare la facoltà di Medicina… Volevo restituire un po’ di quello che avevo ricevuto, così ho deciso di costruire una scuola a Cutia, per permettere ai bambini di cominciare a studiare fin da piccoli”.

Malafì, Guinea Bissau – Medico

I FRUTTI DEL TUO DONO

Se attivi un SAD con Fondazione Pime sarai sempre aggiornato sui frutti del tuo contributo e sull’impatto che il tuo sostegno ha sul beneficiario e sulla comunità di cui fa parte. Riceverai:

foto e informazioni beneficiario
la scheda del progetto
l’abbonamento mensile alla rivista Mondo e Missione
le ricevute di pagamento

IL GUSTO DELLA SEMPLICITÀ

“I piccoli, con la loro innocenza, ci ridanno la capacità di sorprenderci.
E ci aiutano a recuperare il gusto della semplicità”

padre Natale Brambilla

PERCHé fondazione Pime

Non numeri da sfoggiare, ma volti e vite che i nostri missionari incontrano ogni giorno

12017

Beneficiari del sostegno a distanza

bambini, persone con disabilità, giovani e seminaristi per un importo totale di circa 2.475.000€

LA VITA DI SEIHA

“Un giorno sbuca letteralmente fuori da una casa un ragazzetto, Seiha (Leone), 13 anni, occhio vispo e incisivi grandi. Improvvisamente mi dice: «Padre, voglio andare a scuola». Un po’ frastornato da questa furia, mi guardo intorno e vedo arrivare una donna, la zia. Seiha è orfano e vive con lei e la sua famiglia in una tipica palafitta alquanto precaria. In mezzo al pattume e alle acque maleodoranti è sbocciato un fiore, lo raccolgo e lo appoggio sulla scrivania della maestra che in parrocchia segue questi casi. E così Seiha va a scuola e quasi scompare dall’orizzonte; lo vedo di tanto in tanto in parrocchia, dove rimane una presenza sfumata. Gli anni passano, il vescovo mi destina in una nuova missione. Di Seiha, come di tanti altri, perdo le tracce. Un giorno WhatsApp sveglia il ricordo: «Padre, un giovane del lago ti sta cercando. Ha bisogno che gli firmi un documento». Lo contatto, capisco che è lui; ormai ha 21 anni. Mi parla in inglese, un ottimo inglese; non usa il khmer, vuole dimostrarmi che i soldi spesi per lui sono andati a buon fine e io sto al gioco. Oggi Seiha è in Belgio a completare il suo master”

padre Mario Ghezzi, Direttore Fondazione Pime

SEGUI IL TUO EURO

Con “Segui il tuo euro” puoi seguire la tua donazione dal momento del versamento fino alla destinazione prescelta, vedere come è stata utilizzata e stampare le ricevute fiscali dei tuoi versamenti. “Segui il tuo euro” è un esempio unico di trasparenza.

TRASPARENZA

Fondazione Pime Onlus aderisce all’Istituto Italiano della Donazione, che annualmente certifica la trasparenza nell’uso dei fondi e la buona gestione dei progetti.

GESTIONE ETICA DEI FONDI

Per far fronte alle spese di gestione tratteniamo dalle donazioni solo l’8%, percentuale tra le più basse in Italia. Non sosteniamo spese per personale espatriato poiché i progetti sono gestiti direttamente dai missionari.  

CON 0,63 CENTESIMI AL GIORNO
ADOTTA IL FUTURO

ADOTTA IL FUTURO

Dal 1969 i missionari del Pime, i primi a introdurre in Italia il sostegno a distanza, dedicano la loro intera vita alla cura di bambini, giovani e persone con disabilità, garantendo loro un futuro.

Grazie a te, i più piccoli e bisognosi potranno avere accesso a beni primari quali istruzione e cure mediche e diventare domani adulti istruiti e liberi.

Grazie a te, anche le famiglie e le comunità dei beneficiari riceveranno un concreto aiuto per costruire una vita migliore.

IL PICCOLO MONDO DI TEVY E JIUT

“Mamma e papà lavorano come giornalieri e guadagnano poco…
Grazie per averci adottate. Grazie a voi possiamo avere libri, quaderni e vestiti…
ci piace studiare e andiamo bene a scuola!
Preghiamo quotidianamente per voi e vi ringraziamo per l’aiuto che ci date!”

Tevy e Jiut, Cambogia

FAI TU LA DIFFERENZA.
INIZIA UN SOSTEGNO A DISTANZA CON I MISSIONARI DEL PIME

  • Con €230 contribuisci a sostenere le spese di istruzione, alimentazione e cure mediche di un bambino per un anno
  • Con €460, anche suddivisibili tra due sostenitori, sostieni una persona con disabilità o permetti a un giovane tra i 14 e i 24 anni di proseguire gli studi per un anno

Ti preghiamo di garantire un impegno minimo di 3 anni utile ad assicurare la continuità del progetto

IL SOGNO DI MALAFI

“I miei genitori erano agricoltori e non potevano pagare i miei studi. Finché, attraverso i missionari del Pime arrivò la svolta.
Andai così a Bissau e poi Bafatà, per frequentare la facoltà di Medicina… Volevo restituire un po’ di quello che avevo ricevuto, così ho deciso di costruire una scuola a Cutia, per permettere ai bambini di cominciare a studiare fin da piccoli”.

Malafì, Guinea Bissau – Medico

I FRUTTI DEL TUO DONO

Se attivi un SAD con Fondazione Pime sarai sempre aggiornato sui frutti del tuo contributo e sull’impatto che il tuo sostegno ha sul beneficiario e sulla comunità di cui fa parte. Riceverai:

foto e informazioni beneficiario
la scheda del progetto
l’abbonamento mensile alla rivista Mondo e Missione
le ricevute di pagamento

IL GUSTO DELLA SEMPLICITÀ

“I piccoli, con la loro innocenza, ci ridanno la capacità di sorprenderci.
E ci aiutano a recuperare il gusto della semplicità”

padre Natale Brambilla

PERCHé fondazione Pime

Non numeri da sfoggiare, ma volti e vite che i nostri missionari incontrano ogni giorno

12017

Beneficiari del sostegno a distanza

bambini, persone con disabilità, giovani e seminaristi per un importo totale di circa 2.475.000€

LA VITA DI SEIHA

“Un giorno sbuca letteralmente fuori da una casa un ragazzetto, Seiha (Leone), 13 anni, occhio vispo e incisivi grandi. Improvvisamente mi dice: «Padre, voglio andare a scuola». Un po’ frastornato da questa furia, mi guardo intorno e vedo arrivare una donna, la zia. Seiha è orfano e vive con lei e la sua famiglia in una tipica palafitta alquanto precaria. In mezzo al pattume e alle acque maleodoranti è sbocciato un fiore, lo raccolgo e lo appoggio sulla scrivania della maestra che in parrocchia segue questi casi. E così Seiha va a scuola e quasi scompare dall’orizzonte; lo vedo di tanto in tanto in parrocchia, dove rimane una presenza sfumata. Gli anni passano, il vescovo mi destina in una nuova missione. Di Seiha, come di tanti altri, perdo le tracce. Un giorno WhatsApp sveglia il ricordo: «Padre, un giovane del lago ti sta cercando. Ha bisogno che gli firmi un documento». Lo contatto, capisco che è lui; ormai ha 21 anni. Mi parla in inglese, un ottimo inglese; non usa il khmer, vuole dimostrarmi che i soldi spesi per lui sono andati a buon fine e io sto al gioco. Oggi Seiha è in Belgio a completare il suo master”

padre Mario Ghezzi, Direttore Fondazione Pime

SEGUI IL TUO EURO

Con “Segui il tuo euro” puoi seguire la tua donazione dal momento del versamento fino alla destinazione prescelta, vedere come è stata utilizzata e stampare le ricevute fiscali dei tuoi versamenti. “Segui il tuo euro” è un esempio unico di trasparenza.

TRASPARENZA

Fondazione Pime Onlus aderisce all’Istituto Italiano della Donazione, che annualmente certifica la trasparenza nell’uso dei fondi e la buona gestione dei progetti.

GESTIONE ETICA DEI FONDI

Per far fronte alle spese di gestione tratteniamo dalle donazioni solo l’8%, percentuale tra le più basse in Italia. Non sosteniamo spese per personale espatriato poiché i progetti sono gestiti direttamente dai missionari.  

FAQ

COS'È IL SOSTEGNO A DISTANZA?

Cos’è il sostegno a distanza (SAD)?
Il sostegno a distanza è un impegno morale e finanziario volto a garantire a bambini, giovani e persone con disabilità dei Paesi nei quali i missionari del Pime sono presenti beni primari quali alimentazione, istruzione e cure mediche. Il sostegno si estende anche alle famiglie e alle comunità dei beneficiari che riceveranno un concreto aiuto per costruire una vita migliore. 


Quando è nato il sostegno a distanza?
Il sostegno a distanza fu introdotto in Italia proprio dai missionari del Pime nel 1969.
Nel 2019 il nostro progetto ha compiuto 50 anni e, al momento, conta oltre 12 mila bambini, giovani e persone con disabilità, sostenuti in 14 Paesi del mondo, per un totale di 80 progetti.

 

Perché scegliere Fondazione Pime?
Fondazione PIME, attraverso il lavoro costante dei missionari all’estero e dell’Ufficio progetti e sostegni a distanza in Italia garantisce trasparenza, eticità e efficacia nella gestione dei progetti. 

  • Con “segui il tuo euro” puoi seguire la tua donazione fino alla destinazione prescelta.
  • Per far fronte alle spese di gestione tratteniamo dalle donazioni solo l’8%.
  • Fondazione Pime Onlus aderisce all’Istituto Italiano della Donazione, che annualmente certifica la trasparenza nell’uso dei fondi e la buona gestione dei progetti.

COME FUNZIONA?

Come iniziare un sostegno a distanza con i missionari del Pime?
Puoi attivare ora la tua donazione compilando il form che trovi a questo link

Se non puoi effettuare una donazione online segui questi passaggi:

  1. Compila questo modulo (scarica PDF), stampalo e inviacelo con la ricevuta del versamento a: Ufficio progetti e sostegni a distanza di Fondazione PIME Onlus Via Monte Rosa, 81 – 20149 Milano
  1. Effettua il versamento per l’importo richiesto (anche rateizzato) 
  • Con bonifico bancario intestato a: Fondazione PIME Onlus, Credito Valtellinese S.C. – P.zza San Fedele, 4 – 20121 MILANO
    IBAN     IT 11 W 05216 01630 000000005733
    Codice identificativo istituto (BIC): BPCVIT2S
  • con ordine di bonifico bancario continuativo, seguendo le istruzioni indicate all’indirizzo sostegnoadistanza.pimemilano.com o richiedendolo ai nostri uffici (02 43822322)
  • con bollettino postale al c.c.p. n. 39208202 intestato a Fondazione PIME Onlus
  • con assegno intestato a Fondazione PIME Onlus da spedire a: Fondazione PIME Onlus – Via Monte Rosa, 81 – 20149 Milano
  • in contanti presso il Centro Missionario Pime

Per domande o chiarimenti chiama il nostro ufficio al numero 02 43822322 o scrivici all’indirizzo adozioni@pimemilano.com. 


Qual è il contributo per un’adozione a distanza e come viene utilizzato?

  • Con €230 contribuisci a sostenere le spese di istruzione, alimentazione e cure mediche di un bambino per un anno 
  • Con €460, anche suddivisibili tra due sostenitori, sostieni una persona con disabilità o permetti a un giovane tra i 14 e i 24 anni di proseguire gli studi per un anno 

Ti preghiamo di garantire un impegno minimo di 3 anni utile ad assicurare la continuità del progetto.


Sono previste detrazioni per il sostegno a distanza?
Fondazione PIME Onlus è un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale. Pertanto l’importo dell’erogazione liberale è detraibile o deducibile alle condizioni e nei limiti previsti dalla legge (art. 83 D.Lgs. N. 117/2017). Ricordiamo che i versamenti in contanti non sono in nessun caso detraibili o deducibili.


Come faccio a interrompere il mio sostegno a distanza?
In qualunque momento, semplicemente comunicandolo al nostro ufficio.

TU E IL BAMBINO

Quante e quali notizie arriveranno sul bambino sostenuto e sulla missione in cui vive?
Sarai sempre aggiornato sui frutti del tuo contributo e riceverai: foto e aggiornamenti periodici riguardo il progetto SAD attivato, la scheda del progetto, e le ricevute dei pagamenti effettuati. Ti verrà inoltre inviata la rivista Mondo e Missione per rimanere sempre aggiornato sulle missioni del PIME nel mondo e, dove possibile, i disegni fatti dai bambini da te sostenuti. 

 

Come sarà utilizzato il tuo contributo?
Il tuo contributo verrà utilizzato per garantire al bambino, giovane o persona con disabilità alimentazione, istruzione e cure mediche, rispondendo anche alle necessità più urgenti della sua famiglia e della comunità in cui vive. In questo modo non migliori solo la sua vita, ma anche quella di tutti gli altri bambini che beneficiano dei nostri programmi in quell’area.

 

Continuerai a sostenere sempre lo stesso bambino?
Sì, fintanto che un bambino, un giovane o una persona con disabilità avrà necessità del sostegno che gli permetta di completare gli studi e avere gli strumenti necessari per poter affrontare il futuro con serenità. Tuttavia è possibile che il beneficiario del tuo sostegno cambi, ad esempio quando ha completato il percorso di studi o la sua famiglia si trasferisce in un altro luogo.

 

Come sono individuati i bambini da sostenere?
È il missionario, responsabile del progetto di sostegno a distanza, che, dopo attente valutazioni e dopo aver consultato i propri collaboratori, ci segnala i bambini che hanno bisogno del sostegno a distanza.

 

È possibile avere contatti diretti con il bambino e la sua famiglia?
Per tutelare il bambino e salvaguardare la privacy del sostenitore non viene fornito alcun tipo di recapito. È il missionario a fare da tramite tra il beneficiario e il sostenitore, attraverso l’Ufficio progetti e sostegni a distanza. Il missionario avrà cura di far giungere al sostenitore eventuali saluti, scritti o foto dei bimbi e dei giovani sostenuti. 

 

È possibile spedire un regalo al bambino?
Sconsigliamo l’invio di doni perché questo gesto metterebbe in difficoltà il missionario di fronte agli altri bambini che non li ricevono, che potrebbero rimanerne delusi e dispiacersi. Inoltre i costi di spedizione e trasporto sono spesso molto elevati.